24 maggio 2024
Aggiornato 07:00
Lodo Alfano

D'Alema: Da 15 anni solo problemi Berlusconi, basta

Quando ci sono trattative vuol dire che non ci sono decisioni

ROMA - "Sono 15 anni che ci occupiamo dei problemi di Berlusconi, con tutto il rispetto per i suoi problemi ma il paese avrebbe bisogno di altro". Così Massimo D'Alema risponde ai giornalisti a Montecitorio a proposito del lodo Alfano e a chi gli chiede se pensi che le trattative nella maggioranza arriveranno a condurre in porto la legge costituzionale risponde: "Quando ci sono trattative vuol dire che non c'è una decisione".

L'Italia non può continuare così, c'è da sperare in una "crisi" di governo a breve per poter dare vita ad un esecutivo nuovo "senza Berlusconi" dice D'Alema. "Io spero che ci sia una crisi al più presto. Certo, la giustizia è senza dubbio il tema su cui sono più profondamente divisi Fini e Berlusconi e non si capisce come possano continuare a stare insieme".

D'Alema nega che in questo modo si realizzerebbe un governo contro la maggioranza dei cittadini che hanno votato centrodestra nel 2008: "Innanzitutto per fare un governo ci vuole una maggioranza parlamentare, e la maggioranza parlamentare rappresenta la maggioranza dei cittadini in una democrazia rappresentativa. Ma io non voglio fare un governo 'senza', voglio fare un governo in cui non ci sia più Berlusconi".