6 dicembre 2019
Aggiornato 21:00
Animali & Diritti

Cani in treno: al via la class action Aidaa contro Ferrovie

Per disagi e limitazioni subite da chi viaggia con Fido

ROMA - Class action contro le Ferrovie per i disagi e le limitazioni subite da chi viaggia con il cane. In Italia infatti è proibito salire con Fido su tutti i treni alta velocità e sui Freccia Rossa, ed inoltre sugli altri treni i passeggeri che viaggiano con l'amico a quattro zampe di media e grossa taglia, sono costretti in coda al treno e solo in alcuni scompartimenti predisposti.

«Tutto ciò - spiega Aidaa - oltre a limitare il diritto di mobilità per un viaggiatore che paga regolarmente il biglietto solamente perché in compagnia del cane, lo obbliga a prendere treni più lenti facendo perdere loro del tempo prezioso». Per questo motivo «per rispondere alle numerose sollecitazioni di passeggeri che si sono trovati in queste condizioni di inferiorità» l'associazione italiana difesa animali ed ambiente, Aidaa, ha deciso di avviare la raccolta di firme per una class action contro le Ferrovie Italiane per chiedere il risarcimento collettivo per il danno ed il disagio subito.

Per aderire o per avere informazioni sulla class action promossa dall'associazione animalista è possibile mandare una mail all'indirizzo classactioncani@gmail.com e i responsabili dell'associazione provvederanno a informare sulle modalità di firma e di adesione diretta alla class action.

Inoltre, nelle prossime settimane Aidaa organizzerà dei banchetti di raccolta in prossimità delle stazioni ferroviaria delle maggiori città Italiane con lo scopo di raccogliere almeno 50.000 adesioni.