22 febbraio 2020
Aggiornato 21:00
Politica & Riforme

Mancino: il Paese soffre, serve una cura rapida

Il vicepresidente del CSM torna sul discorso di Napolitano «a gennaio inizierà confronto sulla giustizia»

ROMA - Il vicepresidente del Csm, Nicola Mancino, nel corso del tradizionale brindisi natalizio con la stampa giudiziaria torna sul discorso di ieri del presidente della Repubblica alle alte cariche dello Stato sottolineandone la propria condivisione.
Napolitano, dice Mancino, «ha toccato i temi di fondo del malessere che vive il Paese ed ha sollecitato tutti i protagonisti ad adoperarsi perché questo disagio venga affrontato in tempi brevi». Parlando poi nello specifico della giustizia, Mancino ha detto che «bisogna affrontare la questione del suo funzionamento con il sano intento di procedere a riforme condivise. Il luogo del dibattito è il Parlamento e - ha detto - l'invito è stato rivolto sia alla maggioranza che all'opposizione».
Infine, il vicepresidente del Csm ha ricordato che all'inizio del nuovo anno ci sarà il confronto con il ministro Alfano e sarà quella l'occasione per iniziare un dibattito serio sul futuro della giustizia.