28 gennaio 2020
Aggiornato 12:30
Caro scuola

Scuola: interessante iniziativa “book in progress”

Federconsumatori: «Consentirà un risparmio per le famiglie di circa 200 euro rispetto ai tetti di spesa fissati dal ministero»

ROMA - Federconsumatori, in vista della riapertura delle scuole, ha denunciato nuovi aumenti dei testi scolastici (+3-5% rispetto al 2008), che porteranno le famiglie a spendere, per questa voce, in media, intorno ai 440-450 Euro annui.

A tale proposito, tra le numerose iniziative volte al risparmio, particolarmente interessante ed innovativa è quella promossa dall’Istituto Tecnico Industriale Statale Ettore Majorana di Brindisi «Book in progress», che verrà presentata il 12 settembre alle ore 9:30 presso l’Istituto.
L’iniziativa prevede la realizzazione di testi «autoprodotti», cioè dei libri di testo di elevato spessore scientifico e comunicativo, scritti dai docenti dell’Itis Majorana di Brindisi e stampati all’interno dell’Istituto stesso.

Grazie a questo progetto, le famiglie degli studenti potranno ottenere, per la dotazione libraria, un risparmio di circa 200 Euro rispetto ai tetti di spesa fissati dal Ministero dell’Istruzione.
«È importante che si promuovano iniziative come questa – sostiene Rita Battaglia, Vice Presidente Federconsumatori – perché ciò consentirà di introdurre importanti elementi di competitività con importanti benefici per le famiglie.»