20 giugno 2024
Aggiornato 10:30
Pirati somali

Buccaneer: Frattini incontra premier somalo. No a blitz

Ministro Esteri: «Non ci sono trattative sottobanco»

ROMA - Il ministro degli Esteri Franco Frattini ha ribadito oggi al premier somalo Omar Abdirashid Ali Shermarke la sua contrarietà a un intervento armato per liberare la nave italiana Buccaneer, con a bordo 16 membri di equipaggio, in mano ai pirati somali dallo scorso 11 aprile.

«Ho ribadito la mia perplessità al blitz armato», ha detto Frattini riferendo del colloquio con Shermanke a margine della riunione del Gruppo di Contatto per la Somalia, in corso oggi e domani a Roma. «E' rischioso fare un blitz - ha sottolineato il ministro - per le trattative ci affidiamo alle autorità di governo, a quelle centrali e a quelle locali (della regione semi-autonoma Puntand, ndr). Non ci sono trattative sottobanco».