5 aprile 2020
Aggiornato 23:30
«Se Pdl ha scelto linea smantellamento 157 lo dica senza improbabili furbizie»

«Doppiezza Orsi sulla caccia da stigmatizzare»

Lo dice il senatore Roberto Della Seta capogruppo del Pd nella commissione Ambiente

«La doppiezza dell'atteggiamento del relatore ai diversi ddl di modifica della legge 157 sulla caccia, Franco Orsi, è da stigmatizzare». Lo dice il senatore Roberto Della Seta capogruppo del Pd nella commissione Ambiente.

«In commissione - spiega Della Seta - Orsi tiene un atteggiamento dialogante e di ricerca di un punto di sintesi con i vari interessi in campo e anche con l'opposizione, mentre fuori dal Parlamento non perde invece occasione per promettere alle associazioni venatorie più oltranziste il ritorno a una caccia senza limiti e senza regole.

Noi del Pd - continua Della Seta - preferiamo parlare lo stesso linguaggio sia dentro che fuori le aule del Parlamento: siamo disponibili a discutere di miglioramenti della 157 ma non a metterne in discussione l'impianto generale. In particolare, il Pd è contrario ad ogni ipotesi di allungamento dei calendari venatori, di inserimento di specie cacciabili espressamente vietate dalle direttive europee, di messa in discussione del principio per cui l'attività venatoria si può esercitare solo nel proprio ambito territoriale, di depenalizzazione dei reati di bracconaggio. Se il Pdl - conclude Della Seta - ha scelto di muoversi su questa strada, lo dica con chiarezza, lasciando da parte improbabili furbizie. In questo caso, il Pd si batterà con forza e con tutti gli strumenti disponibili contro lo smantellamento di una buona legge qual è la 157, che ha consentito di migliorare sensibilmente lo stato di conservazione della fauna e della biodiversità».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal