21 giugno 2024
Aggiornato 10:30
Decreto Gelmini

«Clamorosa marcia indietro ora si riducano i tagli»

Dichiarazione della sen. Mariangela Bastico, ministro Affari regionali del governo ombra

Siamo di fronte ad un'altra gigantesca marcia indietro del governo sulla scuola. Quindi erano reali, del tutto motivate e niente affatto ideologiche le ragioni della nostra posizione e delle proteste nel Paese. Il ministro Gelmini, partita in quarta, si è dovuta bloccare clamorosamente sulla riforma della scuola superiore e sul maestro unico. Un’altra vittoria dell’opposizione, del Pd e del movimento per la scuola che ha visto uniti insegnanti, studenti e genitori.

Ora ci sono i tempi per approfondire e discutere sulle scelte. Siamo particolarmente impegnati per garantire innovazioni alte per l’istruzione tecnica e per l’istruzione professionale, che devono rimanere entrambe all’interno dell’unitario ordinamento dell’istruzione superiore.

Rimane un tema grande come una casa: il Governo è stato costretto a cambiare le norme, ma i tagli della finanziaria non sono cambiati. Chiedo, quindi, riduzioni coerenti dei tagli; il PD non accetterà che i tagli siano scaricati in modo orizzontale e, quindi, cieco sul Ministero della pubblica istruzione e soprattutto sulle singole scuole.