19 giugno 2021
Aggiornato 03:00
Decreto Gelmini

«Discusso in Parlamento? Forse ad audio spento»

Dichiarazione dell'on. Maria Coscia, responsabile scuola del Partito Democratico

«Se c’è stato un dibattito, allora qualcuno, a Montecitorio come a Palazzo Madama, deve aver tolto l’audio, perché né l’opposizione, né nessun altro nel Paese ha avuto il piacere di poterlo ascoltare. Con molta coda di paglia e senza troppa convinzione, autorevoli esponenti della maggioranza si sforzano di sostenere che sul decreto Gelmini c’è stato un ampio confronto in Parlamento, mentre, con più sincerità, l’on. Cicchitto si limita a dichiarare che il provvedimento verrà approvato dal Senato senza modifiche.

C’è ostinazione non solo nel non voler ascoltare il Pd nelle aule parlamentari ma anche nell’esser sordi alle richieste delle centinaia di migliaia di genitori, studenti e insegnanti contro i tagli del Governo.

Oramai quella degli esponenti del Governo è una mera difesa di ufficio del ministro Gelmini: sanno benissimo che la maggioranza degli italiani vuole difendere la scuola pubblica.»