29 novembre 2020
Aggiornato 23:30
Protezione Civile

Firmato a Treviso un protocollo operativo sul rischio sismico

Conclusi questa mattina nella Prefettura di Treviso i lavori del tavolo tecnico incaricato di elaborare il protocollo operativo sul rischio sismico. Il documento, che ipotizza scenari emergenziali di diversa entità e i conseguenti interventi, sarà corredato con l’ultima mappa sismica elaborata a livello nazionale nel 2006, della quale sarà considerata la parte relativa al territorio della provincia di Treviso.

Alla sottoscrizione del documento si è giunti grazie anche al contributo degli Ordini e Collegi professionali e delle Aziende erogatrici dei servizi pubblici essenziali presenti sul territorio, che hanno messo a disposizione competenze ed esperienze maturate sul campo, consentendo una più ampia visione del rischio e delle situazioni emergenziali da esso derivanti.

L’iniziativa è stata anche occasione per instaurare un sistema di collaborazione tra enti ed aziende, pubblici e privati, d’ordinario impegnati separatamente, in un quadro di interventi tale da implicare la sincronica partecipazione delle varie strutture coinvolte.

Il protocollo è stato condiviso dai rappresentati della Provincia, dalle Forze dell’Ordine, dal Comando prov.le dei Vigili del Fuoco, dal SUEM 118, delle Aziende Sanitarie Locali, del Genio Civile, dell’Ordine degli Ingeneri e degli Architetti, dal Collegio dei Geometri e dei Periti Industriali, dalle Aziende erogatrici dei servizi pubblici essenziali (Telecom, Ascopiave gas, Snam rete gas, Enel, Aim Vicenza).