10 luglio 2020
Aggiornato 23:00
Convegno

«La comunicazione in emergenza»

Annunciato per novembre un convegno del Dipartimento sullo stesso tema presso la Scuola superiore amministrazione dell'Interno di Roma

LECCO - L'XI edizione del Convegno di Varenna, in svolgimento dal 7 al 10 ottobre presso la Villa Monastero della provincia di Lecco, è stata incentrata sul tema: ‘Protezione Civile: dalla previsione al superamento dell'emergenza. Confronto e sinergie per affrontare le sfide del futuro’. Il meeting, destinato in particolare agli amministratori locali e ai rappresentanti del volontariato, ha lo scopo di migliorare l’integrazione istituzionale e la coesione sociale sul territorio, con approfondimenti su problematiche e tecniche di comunicazione istituzionale in caso di emergenze di protezione civile.

L'evento centra uno degli obiettivi operativi stabiliti dalla prefettura di Lecco per l’anno 2008. In sede di Conferenza permanente, sezione ‘Servizi alla Persona e alla Comunità’, infatti, ne era stato analizzato il progetto ed era stato nominato un gruppo di lavoro per provvedere all’organizzazione.

Una sessione tematica del convegno, che si è svolta il 7 ottobre subito dopo l'inaugurazione dei lavori, ha riguardato ‘La comunicazione in emergenza’ ed è stata coordinata dal vice capo Dipartimento dei Vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile prefetto Riccardo Compagnucci.

Aprendo la sessione, il vice capo Dipartimento ha sottolineato la necessità di sviluppare il tema della comunicazione in situazioni di crisi, la cui importanza è spesso sottodimensionata. Accanto alle capacità tecniche messe in atto dalle Istituzioni in situazioni di emergenza, ha ricordato il prefetto Compagnucci, è fondamentale acquisire anche competenze nella pianificazione della comunicazione, per poter gestire al meglio l'informazione alla popolazione e costruire con i mass media un rapporto sinergico che indubbiamente concorre alla risoluzione dei casi di crisi.

Sono intervenuti nel corso della sessione tematica:
• Giuseppe Guetta, vice prefetto vicario presso la prefettura di Lecco, con una ricostruzione storica dello sviluppo della comunicazione pubblica in Italia, con particolare attenzione a quella di emergenza;
• Marco Lombardi, professore all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, che ha evidenziato il contributo che le amministrazioni possono dare per lo sviluppo della responsibilità del singolo di fronte al rischio;
• Corrado Scolari, assessore provinciale alla Protezione civile di Brescia e coordinatore del tavolo di Protezione civile in seno all’Unione province lombarde, che ha illustrato una campagna di comunicazione della Provincia finalizzata a far percepire in modo adeguato il rischio;
• Ernesto Longhi, giornalista e Sindaco del Comune di Valgreghentino;
• Gaetano Chiappa, presidente del Comitato di coordinamento delle organizzazioni di volontariato della Protezione civile della provincia di Lecco.

Il prefetto Compagnucci ha concluso la sessione annunciando che proprio sul tema della comunicazione istituzionale nelle situazioni di emergenza sarà incentrato il convegno che il Dipartimento dei vigili del Fuoco sta organizzando per il 13 novembre prossimo a Roma, presso la Scuola superiore dell'amministrazione dell'Interno (SSAI).