17 giugno 2024
Aggiornato 09:00
Il TAR Lazio ha bocciato le procedure per i test dell’anno passato ma tutto è rimasto come prima

Università: domani test di ammissione per le Facoltà a numero chiuso

Il Codacons invita i candidati a segnalare tutte le irregolarità in vista di un nuovo ricorso al TAR

Domani si svolgeranno i test di ammissione per le università a numero chiuso. Come si ricorderà il Tar del Lazio, appena due mesi fa, con una clamorosa sentenza che accoglieva in pieno le tesi del Codacons, ha annullato tutta la procedura concorsuale relativa ai test di ammissione alla facoltà di medicina e chirurgia relativa all’anno 2007, a partire dalla commissione di esperti che aveva formato i quiz, la quale è stata stigmatizzata per aver distrutto i documenti cartacei di formulazione dei test e non aver redatto alcun verbale, violando così le minime regole di trasparenza che ogni pubblica amministrazione è tenuta ad osservare, specie nei pubblici concorsi.

Inoltre numerosi quesiti vennero ritenuti illegittimi dal Tar, perché formulati in maniera non corretta o perché le risposte esatte erano più di una, circostanza che portò fuori strada migliaia di studenti.

Ora nulla sembra cambiato nella procedura relativa ai test di ammissione alle facoltà a numero chiuso che si svolgeranno domani, e il rischio è che si ripeta di nuovo lo scempio avvenuto lo scorso anno, con conseguente pioggia di ricorsi da parte dei candidati esclusi.

Il Codacons invita pertanto i candidati a segnalare all’associazione qualsiasi irregolarità o stranezza riscontrata durante le prove, così da poter arrivare ad un nuovo ricorso al Tar del Lazio, finalizzato ad ottenere maggiore trasparenza e correttezza nei confronti degli studenti.