16 ottobre 2021
Aggiornato 05:30
Protezione Civile

Donazzan: «Cresce il sistema Veneto grazie ai finanziamenti della Regione»

Il finanziamento è il frutto di una delibera di Giunta regionale approvata su indicazione dell’assessore alla Protezione civile

Sedi, fuoristrada e accessori vari: ne usufruiranno i volontari della protezione civile, grazie al finanziamento della Regione del Veneto, che ha investito più di un milione e 600 mila euro per il potenziamento sul territorio delle sedi e dei centri operativi. Ulteriori 660 mila euro saranno, invece, destinati ai gruppi comunali e alle diverse associazioni di volontariato.

Il finanziamento è il frutto di una delibera di Giunta regionale approvata su indicazione dell’assessore alla Protezione civile, Elena Donazzan. «La scelta forte del mio assessorato - spiega Donazzan - è di intendere la protezione civile come sistema capace di coinvolgere strutture, enti locali e soprattutto il mondo del volontariato sotto la programmazione della Regione.» «Sempre più spesso - aggiunge l’assessore - si guarda alla protezione civile come a un riferimento fondamentale per la prevenzione e la gestione delle emergenze. La Regione ha voluto, per rispondere meglio alle attese dei volontari e degli enti, potenziare con una forte programmazione la rete di protezione civile con l’obiettivo di renderla ancora più efficace e capillarmente presente sull’intero territorio regionale.»

Per l’assessore, in questo momento di vincoli e di difficoltà di bilancio legati al patto di stabilità, la Giunta regionale ha scelto di dare priorità alla protezione civile perché è un investimento per il futuro del Veneto, per la sua sicurezza e per un giusto riconoscimento «dell’alto valore morale» che i volontari rappresentano nei confronti dell’intera società. La Regione del Veneto, per il riparto dei contributi, si è avvalsa dei bandi nei quali sono stati disciplinati sia i criteri per l’accesso ai finanziamenti, sia quelli per la formazione delle graduatorie. L’elenco di gruppi e di organizzazioni di protezione civile saprà rispondere nel miglior modo possibile alle concrete esigenze del sistema regionale. Con successive deliberazioni, la Giunta regionale provvederà a finanziare le richieste ammesse, seguendo l’ordine della graduatoria generale delle domande, anche in relazione alle disponibilità economiche del bilancio regionale 2008.