15 agosto 2022
Aggiornato 18:00
Tecnologia

Come funziona l’AI applicata alla sanità

L'intelligenza artificiale applicata alla sanità sta cambiando il modo in cui viene fornita l’assistenza sanitaria ai pazienti

Intelligenza artificiale
Intelligenza artificiale Foto: Ufficio Stampa

Tutti ormai sappiamo quanto sia diventata importante l’intelligenza artificiale per molte attività. Dalle aziende che fanno business ai ristoranti, fino alla sanità: gli ambiti in cui si può sfruttare sono infiniti. In particolare, l’AI applicata alla sanità sta cambiando il modo in cui viene fornita l’assistenza sanitaria ai pazienti. Le strutture ospedaliere hanno per le mani tantissimi documenti e dati che riguardano la popolazione e l’organizzazione di questi fogli cartacei diventa sempre più ingestibile. Investire nell’intelligenza artificiale per il settore sanitario vuol dire poter avere visione dei dati direttamente online, senza il rischio di perdere documenti importanti. Le strutture sanitarie possono utilizzare diversi algoritmi per prendere decisioni aziendali e cliniche più dettagliate, in modo da migliorare la qualità delle esperienze che forniscono. L’AI applicata alla sanità viene utilizzata soprattutto in alcuni campi come nella radiologia, nella cardiologia, nelle diagnosi oncologiche e delle malattie respiratorie. Grazie a questa tecnologia è possibile elaborare dati medici in velocità, realizzare piani di trattamento e offrire una consulenza online.

Come il digitale sta aiutando le strutture sanitarie

Una struttura sanitaria è organizzata in più livelli e ognuno di questi ha per le mani tantissimi dati che devono essere tenuti al sicuro. Le soluzioni in Cloud permettono di gestire una grande quantità di dati e di renderli sicuri, in modo che non possano essere rubati da terzi. Oltre a questo, i dottori cercano di dare diagnosi sempre più rapidamente, grazie alle tecnologie di machine learning, ai dati biomedici e alle cartelle cliniche elettroniche. Velocizzare questi processi porta dei vantaggi sia al medico che perderà meno tempo per l’inserimento dei dati, sia al paziente che potrà iniziare subito il trattamento previsto. L’AI applicata alla sanità permette agli operatori sanitari di estrarre in velocità informazioni precise, basate su prove testate da professionisti del settore.

Tra gli strumenti più importanti che sono di supporto alle decisioni cliniche basate sull'intelligenza artificiale ci sono l’elaborazione del linguaggio naturale e la formazione basata sul dominio, che permette a tutti i pazienti di digitare domande come se le stessero ponendo ad un dottore, ricevendo in velocità risposte affidabili. Le persone hanno bisogno di essere guidate in ogni fase e le nuove tecnologie migliorano sempre di più il rapporto dottore-paziente eliminando le barriere.

I vantaggi dell'AI applicata alla sanità

L’intelligenza artificiale utilizzata nella sanità può dare grandi benefici, si tratta di un settore delicato e per questo i medici devono poter avere a disposizione tutti i migliori strumenti per semplificare diagnosi e trattamenti del paziente. Vediamo quali sono i vantaggi più importanti.

Collegare dati sanitari diversi

Molte strutture mediche utilizzano ancora documenti cartacei e questo può creare una gran confusione, dato che i dati sanitari sono in formati differenti e frammentati. L’AI può collegare dati di diverso formato, in modo da creare un quadro più uniforme e facilitare la ricerca delle informazioni.

Offrire esperienze incentrate sull'utente

Grazie all’AI si possono trovare informazioni dettagliate sui pazienti in modo più facile e veloce, utilizzando il machine learning e dati di grandi dimensioni. Questo rende più semplice la vita lavorativa dei medici e anche dei pazienti, che si sentiranno più soddisfatti del servizio.

Migliorare la gestione delle operazioni

Le tecnologie di AI possono esaminare i modelli di dati e aiutare le strutture sanitarie a migliorare le prestazioni dei flussi di lavoro operativi e clinici, ma anche delle operazioni finanziarie, ottenendo il massimo dai dati e dalle risorse.

Come abbiamo visto l’intelligenza artificiale può migliorare il settore sanitario sotto diversi punti di vista, per questo andrebbe implementata in ogni struttura medica. Ovviamente, dato che deve essere gestita una grande quantità di dati, bisogna adottare soluzioni sicure.