21 ottobre 2020
Aggiornato 20:00
Sicurezza online

Il 28% dei genitori si preoccupa per i contenuti online dannosi per i propri figli

Più di un quarto dei genitori con un figlio di età tra i 7 e i 12 anni ritiene che l’esposizione a contenuti dannosi sia il pericolo maggiore per i figli possono imbattersi durante la navigazione online

Un bambino con l'iPad
Un bambino con l'iPad Pixabay

MILANO - Secondo il Family Report di Kaspersky, più di un quarto (28%) dei genitori con un figlio di età compresa tra i sette e i dodici anni ritiene che l’esposizione a contenuti dannosi (violenti o a sfondo sessuale) sia il pericolo maggiore in cui i propri figli possano imbattersi durante la navigazione online. Contenuti di questo tipo dilagano su internet e sono presenti anche nelle pubblicità all’interno delle applicazioni dalle quali i produttori di questo tipo di contenuti potrebbero trarne profitto. Kaspersky Safe Kids for Windows, che ha recentemente ricevuto il premio 2019 AV-Comparatives Approved Parental Control Award, aiuta a proteggere i bambini dall’esposizione ai contenuti inappropriati.

Non tutti i contenuti che si trovano su internet sono adatti ad un pubblico più giovane e la quantità di contenuti dannosi che si trovano online sta aumentando esponenzialmente. Più di un quarto dei genitori (28%) cerca di limitare il tempo che i bambini trascorrono online per ridurre al minimo il rischio che si imbattano in contenuti inappropriati. La metà dei genitori (58%) ritiene che sia necessario controllare o supervisionare la cronologia dei siti visitati e le attività svolte su internet dai propri figli.

Software di Parental Control

I bambini possono imbattersi in questi contenuti anche involontariamente, ecco perché è importante utilizzare un software di Parental Control in grado di ridurre al minimo il rischio che trovino contenuti dannosi durante la navigazione online. Tuttavia, è vero anche che ogni soluzione di Parental Control funziona in modo diverso e non è facile per i genitori scegliere quella più adatta alle proprie esigenze. Ogni anno, AV-Comparatives effettua dei test di certificazione per vari vendor di software di Parental Control, per individuare lo strumento migliore per proteggere i bambini che usano Internet. Per ricevere la certificazione, il prodotto analizzato deve bloccare almeno il 98% dei siti web pornografici, registrare non più di qualche falso positivo su siti web child-friendly e non avere gravi bug irrisolti (o difetti di progettazione) scoperti durante la revisione

Come dimostrato dai recenti risultati dei test, Kaspersky è l'unico vendor tra i sei partecipanti ad aver ricevuto la certificazione di AV-Comparatives.

Kaspersky Safe Kids ha ottenuto un vantaggio competitivo rispetto agli altri vendor coinvolti grazie all’innovativa tecnologia di filtraggio dei contenuti. Questa tecnologia combina diversi approcci che consentono un elevato livello di riconoscimento dei contenuti inappropriati: comprende sia approcci euristici che di machine learning (ML). Gli approcci euristici vengono utilizzati quando è necessario analizzare il codice HTML di un sito web (tabelle, titoli, paragrafi, ecc.) e grazie al machine learning, la tecnologia di filtraggio si arricchisce dell’euristica più accurata.

«Negli ultimi anni abbiamo implementato nuove lingue alla nostra componente di filtraggio, tra cui l'arabo. Abbiamo anche lavorato per poter identificare contenuti specifici, che a volte sono difficili da individuare all'interno di ciascuna delle categorie presentate nel prodotto. Cerchiamo di cogliere, ogni giorno, quali sono le nuove tendenze in materia di contenuti inappropriati per migliorare il nostro prodotto. Lo scopo del nostro impegno in questo senso è quello di aiutare i genitori nel difficile compito di educare i propri figli ed evitare che vengano esposti a contenuti inappropriati che possono mettere a rischio il loro percorso di crescita. Tutti questi miglioramenti mirano a promuovere la sicurezza dei più giovani durante la navigazione online», ha dichiarato Morten Lehn, General Manager di Kaspersky.

Al seguente link è possibile consultare i risultati completi di AV-Comparatives Parental Control Review 2019. Maggiori informazioni su Kaspersky Safe Kids e le sue caratteristiche sono invece disponibili a questo indirizzo.

Misure di sicurezza

Scegliere la giusta applicazione di Parental Control per i genitori non è un compito semplice, ed è ancora più difficile spiegare ai bambini il motivo per cui questo software sia necessario. Kaspersky raccomanda di adottare le seguenti misure:

  • Per garantire la sicurezza dei ragazzi online, è importante assicurarsi che il software di parental control installato sul dispositivo sia stato sviluppato da una società affidabile,
  • Verificare che il software di Parental Control disponga di un'opzione per configurare l'applicazione da remoto. In questo modo è possibile regolare le impostazioni in base alle proprie preferenze.
  • Verificare che l'app abbia diverse opzioni per controllare le attività online dei ragazzi, come ad esempio le opzioni di blocco, avviso o semplicemente di raccolta dati. In questo modo potrete trovare l'opzione più adatta alle vostre esigenze e a quelle dei vostri figli
  • Verificare la gamma di funzionalità che il software di parental control è in grado di offrire. Ad esempio, è molto importante che i ragazzi vengano protetti non solo online ma anche nel mondo reale, a questo proposito è possibile tracciare la loro posizione tramite GPS e anche impostare la posizione in cui dovrebbero trovarsi e l’orario (per esempio, scuola, attività extrascolastiche, ecc.).
  • Prima di installare un software di parental control sul dispositivo dei vostri figli informateli di questa intenzione e del fatto che sarete in grado di vedere le informazioni sulle loro attività. Cercate di trovare un accordo comune prima di installare un software di parental control sul loro dispositivo