16 novembre 2018
Aggiornato 21:30

Smau: riapre la call per i progetti innovativi di imprese e PA

Nelle prime due tappe italiane de suo Roadshow Smau ha messo in luce quali sono le soluzioni innovative adottate nei settori di punta del Made in Italy
Smau: riapre la call per i progetti innovativi di imprese e PA
Smau: riapre la call per i progetti innovativi di imprese e PA ()

MILANO - Le prime due tappe italiane del 2018 di Smau a Padova e Bologna sono state un’occasione importante per capire come la trasformazione digitale sia una priorità per le imprese dei più diversi settori produttivi: dall’agrifood al manifatturiero, dalla sanità al settore dei servizi. Quella che Smau offre, attraverso il Premio, infatti è una panoramica sulle modalità in cui le imprese innovano oggi: una fotografia dettagliata che si completerà con la prossima tappa di Smau Milano, il 23, 24 e 25 ottobre.

L’evento, infatti, sarà un palcoscenico importante per tutte quelle imprese e pubbliche amministrazioni che vorranno condividere la propria esperienza di innovazione all’interno degli Smau Live Show: un programma di eventi tematici di confronto e scambio in cui, accanto ai migliori casi di successo di aziende ed enti locali vincitori del Premio Innovazione Smau partecipano startup innovative, player del digitale e stakeholder del territorio. Sul sito Smau, a questo indirizzo, è aperta la call per partecipare al Premio. La scadenza per l’invio delle candidature è il 21 settembre. Al premio possono partecipare imprese e pubbliche amministrazioni che hanno avviato un progetto di trasformazione digitale.

Nelle prime due tappe italiane de suo Roadshow Smau ha messo in luce quali sono le soluzioni innovative adottate nei settori di punta del Made in Italy: si è parlato ad esempio di ‘Maronese ACF – My digital customer’, il progetto che Maronese ACF ha sviluppato in collaborazione con l’azienda Hevolus per innovare l’esperienza di acquisto dei propri prodotti attraverso l’utilizzo di tecnologie disruptive come la realtà aumentata e la realtà virtuale. Dal settore dell’arredo arriva anche LAGO che ha adottato il sistema di messaggistica Telegram per controllare il processo produttivo. Si basa sull’utilizzo dell’IOT il progetto CAME Connect per la gestione da remoto delle automazioni di casa, ma anche degli accessi e della sicurezza negli ambienti collettivi.