20 agosto 2019
Aggiornato 14:00
chatbot

Anche Vodafone ha il suo nuovo assistente virtuale

L’obiettivo (e il risultato, ndr.) è quello di migliorare l’esperienza di navigazione digitale, che diventa sempre più intuitiva

MILANO - Anche Vodafone ha implementato l’intelligenza artificiale in azienda. La sua nuova invenzione si chiama Tobi ed è un assistente virtuale. Aiuta i clienti a districarsi tra le varie offerte, i servizi o i piani tariffari, proprio come un assistente in carne e ossa. L’intelligenza artificiale è in grado di comprendere e interpretare le domande degli utenti, rispondendo in tempo reale a qualsiasi domanda, 24 ore su 24. Nel caso servano informazioni più dettagliate di cui non è a conoscenza, Tobi trasferisce la chiamata direttamente all’operatore.

Tobi è dotato, inoltre, di una tecnologia di machine learning che gli permette di apprendere maggiormente ogni volta che lo si usa. E’ quindi in grado di imparare dai propri errori e, comprendendo il linguaggio naturale, è capace di migliorare il livello della conversazione. Questa tecnologia, nella fattispecie, viene allenata da un team di operatori Vodafone esperti di Natural Language Processing e Machine Learning, con sede al Competence Center Vodafone di Pisa.

L’obiettivo (e il risultato, ndr.) è quello di migliorare l’esperienza di navigazione digitale, che diventa sempre più intuitiva, veloce e conversazione. Semplicemente attraverso un chatbot. L’innovatività della modalità di interazione di TOBi con i clienti è stata di recente riconosciuta anche dal Club CMMC (Customer Managament Multimedia Competence), che ha premiato Vodafone nelle categorie «ChatBot & AI Customer Service»  e «Digital Age» per aver sviluppato un servizio che integra in modo fluido e semplice l’intelligenza artificiale con quella umana, con un  impatto positivo anche sull’aggiornamento professionale degli operatori che, grazie all’acquisizione di nuove conoscenze e capacità tecniche, diventano sempre più consulenti con competenze digitali avanzate.

Naturalmente la strategia di Vodafone è quella di migliorare sempre più la customer care e di acquisire i Big Data che possono servirgli per ottimizzare le sue offerte. Non solo, infatti, l’intelligenza artificiale permette a Vodafone di soddisfare il cliente nella sua esperienza di acquisto, ma altresì gli consente di acquisire una mole indefinita di informazioni su di essi che non potrebbe altrimenti acquisire. Già oggi, nell’80% dei casi Tobi ha gestito ha gestito in autonomia richieste dei clienti per avere informazioni commerciali, verificare le offerte attive, visualizzare i costi e il traffico, controllare i contatori e tanto altro ancora.