23 ottobre 2018
Aggiornato 22:30

Tesla, Elon Musk taglia oltre 3mila lavoratori: è il 9% della forza lavoro

Finora, l'azienda ha perso complessivamente circa 5,4 miliardi di dollari e potrebbe perderne altri 1,3 miliardi
Tesla, Elon Must taglia oltre 3mila lavoratori: è il 9% della forza lavoro
Tesla, Elon Must taglia oltre 3mila lavoratori: è il 9% della forza lavoro (ANSA)

MILANO - Elon Musk è stato finalmente costretto a ripensare le sue ambizioni per Tesla. La notizia di martedì che Musk licenzierà più di 3mila dipendenti, pari a circa il 9% della forza lavoro della società, ha sottolineato ciò che molti a Wall Street dicono da mesi: Tesla ha raggiunto un momento cruciale.

Il più grande taglio di posti di lavoro nella storia di Tesla (15 anni) sottolinea come Musk abbia probabilmente deciso di iniziare a fare sul serio, evitando di spendere grosse cifre per progetti inutili. Finora, l'azienda ha perso complessivamente circa 5,4 miliardi di dollari e potrebbe perdere altri 1,3 miliardi di dollari nei prossimi quattro trimestri, secondo Bloomberg.

I tagli generalizzati, che coinvolgono quasi interamente i lavoratori dipendenti presso la sede centrale di Tesla in California, sono un'ammissione che l'ambizione di Musk ha a volte superato le realtà finanziarie della costruzione di una casa automobilistica da zero.

Oltre a spendere di più per raddrizzare la nave con la berlina Model 3, l'azienda dovrà sborsare miliardi di dollari per costruire nuove fabbriche di auto e batterie in Cina e in Europa, per non parlare della fornitura di un nuovo crossover, auto sportiva e semirimorchio nei prossimi anni. Gli analisti del gruppo Goldman Sachs hanno detto il mese scorso che Tesla potrebbe aver bisogno di attingere ai mercati dei capitali per più di 10 miliardi di dollari di finanziamenti entro il 2020.