26 maggio 2019
Aggiornato 17:00
industria 4.0

Digitalizzazione PMI, dal 14 settembre le richieste per l'erogazione

Dal 14 settembre prossimo le imprese ammesse potranno presentare la richiesta di erogazione dei voucher

ROMA - Potranno essere presentate a partire dal 14 settembre prossimo le richieste di erogazione definitiva del voucher per la digitalizzazione delle PMI, la misura varata dal MISE che permette di beneficiare di un voucher fino a 10mila euro per interventi di ammodernamento tecnologico della propria impresa (nella misura del 50% delle spese sostenute e ammissibili). A ufficializzarlo il decreto del MISE del 29 marzo con il quale il ministero specifica che, in seguito alla realizzazione del progetto, l’impresa potrà presentare telematicamente la richiesta attraverso la medesima procedura utilizzata per la domanda.

Il ministero, che con il decreto del 14 marzo ha pubblicato l’elenco delle PMI ammesse alla misura, non ha tuttavia ancora specificato quale sarà l’importo dei voucher assegnabili alle singole imprese. Un dettaglio non da poco, considerata la polemica successiva al termine per la presentazione delle domande, a cui avevano partecipato ben 91.500 imprese - sempre secondo i dati del MISE. Un numero piuttosto ingente a fronte dei 100 milioni disponibili. Consultando l’elenco delle PMI che il ministero ha effettivamente ammesso a godere dei voucher, il numero è stato drasticamente ridotto, ma ancora non è possibile prevedere quale sarà il contributo erogato per ciascuna PMI.

Per evitare il cosiddetto «click day» e, pertanto le condizioni di disparità relative all’accesso a internet, il MISE ha disposto che le risorse sarebbero state assegnate in proporzione al fabbisogno delle imprese (e non in ordine cronologico di presentazione delle domande), indicando - inoltre - che, laddove l’importo complessivo dei voucher richiesti risultasse superiore ai 100 milioni disponibili, il MISE sarebbe stato costretto a ridurre l’importo del voucher per ogni singola PMI, sempre in proporzione al fabbisogno dell’impresa.

Nonostante, quindi, si sia in attesa di un nuovo provvedimento contenente gli importi designati, con decreto del 29 marzo 2018 il ministero dello Sviluppo Economico ha comunicato che le imprese iscritte nel provvedimento cumulativo di prenotazione possono presentare le richieste di erogazione a partire dal 14 settembre 2018. Si ricorda che le spese sono ammissibili se sostenute successivamente al 14 marzo 2018.