19 ottobre 2021
Aggiornato 05:00
e-commerce

Cos'è Shopping, la funzione «tag» che ti fa vendere anche su Instagram

Shopping consente alle aziende di inserire speciali tag nei propri post attraverso i quali gli utenti potranno fare acquisti

ROMA - Instagram si converte al social e-commerce. Il network di photo sharing nato nel 2010 e acquistato da Facebook due anni dopo, lancia anche in Italia, Shopping, una nuova funzionalità per la vendita online di prodotti di moda e cosmetici. Gli americani hanno già familiarità con questa funzione, che permette loro di acquistare in un click i prodotti che hanno individuato sul social network: negli USA, infatti, Shopping fu lanciata già lo scorso anno.

La filiale del gruppo Facebook aveva già installato questa funzione oltreoceano a novembre, all’interno di una strategia lanciata nel 2016 per attirare sempre più imprese. Secondo Instagram, infatti, le imprese statunitensi che hanno utilizzato questa funzione, avrebbero notevolmente aumentato l'audience del loro sito di vendita online e le loro vendite medesime.

La rete di 800 milioni di persone al mese apre questa funzione ad altri otto paesi: Canada, Francia, Regno Unito, Germania, Spagna, Brasile e Australia. Il resto del mondo dovrebbe beneficiarne nel corso dell'anno.

La Instagram prevede inoltre di lanciare una funzionalità analoga per le società di servizi. I ristoranti e i bar potrebbero così offrire ai loro abbonati la possibilità di prenotare un tavolo, ad esempio, rendendo così lo sviluppo del pulsante Shopping praticamente infinito. Anche i tour operator, le compagnie aeree e altri professionisti del turismo potrebbero diventare dipendenti, in quanto Instagram gioca un ruolo di primo piano nell'ispirare i candidati al viaggio in termini di destinazioni, indirizzi e modalità di trasporto.

Circa il 72% degli utenti di Instagram decide di acquistare un prodotto dopo averlo visto sui social network, secondo uno studio condotto da L2 nell'ottobre 2017. E l'80% dei membri della comunità Instagram segue almeno un marchio. L’era dei social network ha costretto tutti i brand ad arrendersi a questo social marketing, in particolare per raggiungere giovani adulti e ragazzi che stanno abbandonando i periodici femminili, voltando le spalle alla televisione e scuotendo l'economia dei media tradizionali. La nuova funzione Shopping potrebbe incoraggiare gli adolescenti ad acquistare un prodotto con il cellulare, senza dover attendere o inserire l'URL del negozio online in questione. Di fatto, consente alle aziende di inserire speciali tag nei propri post attraverso i quali gli utenti potranno fare acquisti direttamente. All’utente basta seguire l’icona con la borsa della spesa: cliccando otterranno informazioni e foto di un determinato prodotto, potendolo comprare sul sito web del marchio senza doverlo cercare online.

Instagram sta cercando di ottenere maggiori entrate dal suo pubblico, sempre più vasto. Con 25 milioni di account aziendali attivi, la società persegue la sua ambizione di essere una piattaforma che genera entrate per i marchi e permette loro di crescere. Il lancio di questa nuova funzionalità è accompagnato da un servizio di advertising che permette alle aziende di pubblicizzare i meriti dei loro prodotti. A marzo, Instagram ha superato i due milioni di inserzionisti.