15 dicembre 2018
Aggiornato 18:30

Qui ci sono oltre 9 milioni per i retailers che vogliono digitalizzarsi

Il bando offre un contributo a fondo perduto per tutte le imprese del settore commercio che vogliano implementare nuove soluzioni e sistemi digitali

Qui ci sono oltre 9 milioni per i retailers che vogliono digitalizzarsi
Qui ci sono oltre 9 milioni per i retailers che vogliono digitalizzarsi (Shutterstock.com)

MILANO - Traghettare le PMI della Lombardia verso la digitalizzazione. E’ questo l’obiettivo del bando StorEvoluzion rivolto alle piccole e medie imprese operanti nel settore del commercio che, attraverso un contributo a fondo perduto, potranno investire nell’acquisto di nuove soluzioni e sistemi digitali. Il bando, promosso dalla Regione Lombardia, in particolare, si rivolge alle PMI commerciali al dettaglio in sede fissa, in forma singola o aggregata, aventi sede legale e/o operativa e almeno un punto vendita in Lombardia.

Cosa finanzia
Il bando, la cui dotazione complessiva è pari a 9 milioni e 500mila euro, finanzia interventi che dovranno riguardare:

1. Organizzazione del back-end ossia nei processi di interazione retailer-fornitori o processi interni del retailer (sistemi ERP, Soluzioni a supporto della fatturazione elettronica, self scanning, sistemi di business intelligence e business analytics);
2. Sviluppo di servizi di front-end e customer experience nel punto vendita (sistemi per l'accettazione di pagamenti innovativi, sistemi per l'accettazione di couponing e loyalty, chioschi, totem e touchpoint, sistemi di cassa evoluti e Mobile POS, Electronic Shelf Labeling, digital signage, vetrine intelligenti, specchi e camerini smart, realtà aumentata);
3. Omnicanalità con integrazione con la dimensione del retail online (sviluppo di canali digitali per supportare le fasi di pre- vendita, post-vendita o per abilitare la vendita, sviluppo di app e mobile site per le fasi di pre-vendita, post-vendita o per abilitare la vendita; siti informativi/e commerce e app/mobile site);

Gli interventi devono essere realizzati unicamente presso il punto vendita ubicato in Lombardia e dovranno concludersi nel termine massimo di 15 mesi a decorrere dal provvedimento di assegnazione dei contributi.

L’agevolazione per le PMI
Per le domande presentate da imprese in forma singola l’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto pari al 50% delle sole spese considerate ammissibili; il limite massimo di contributo concedibile è pari a 20mila euro e il valore minimo degli investimenti deve essere pari a 10mila euro. Per le domande presentate da imprese in forma aggregata (minimo 6 imprese) l’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto pari al 60% delle sole spese considerate ammissibili; il limite massimo di contributo concedibile è pari a 60mila euro per aggregazione e il valore minimo degli investimenti deve essere pari a 20mila euro.