25 giugno 2017
Aggiornato 21:00
obiettivo 100mila euro

FindMyLost, la community degli oggetti smarriti in equity crowdfunding su Tip Ventures

FindMyLost è una startup innovativa in grado di offrire un servizio globale che permette di mettere in contatto chi perde un oggetto con il ritrovatore

Team di FindMyLost
Team di FindMyLost (Facebook)

MILANO - Quante volte vi sarà successo di perdere una borsa, un libro o una busta della spesa? Magari al parco giochi, mentre vostro figlio sta giocando con i suoi amichetti, oppure sul pullman, di rientro dopo una lunga giornata di lavoro. Tornati a casa vi accorgete che il vostro libro o la vostra borsa non ci sono più, abbandonati chissà dove in uno dei luoghi che avete frequentato durante la giornata. Che fare? Qualcuno si è ritrovato nella stessa situazione e ha pensato di darci un taglio, trovando una soluzione che potesse sopperire questo gap. Loro sono Elena Bellacicca, Roberto Vergani e Federico Pedinelli, rispettivamente CEO, CTO e Legal Counsel di FindMyLost.

Una community per ritrovare gli oggetti smarriti
Con sede a Milano, FindMyLost è il primo servizio digitale di Lost & Found social per il Business e il Consumer. Fondata nel 2016, FindMyLost è una startup innovativa in grado di offrire un servizio globale che permette di mettere in contatto chi perde un oggetto con il ritrovatore. Attualmente incubata al PoliHub di Milano, lancia oggi la sua campagna di equity crowdfunding su Tip Ventures, per ampliare la tecnologia e promuoverla sul mercato. Obiettivo? 100mila euro. «L’incontro con Elena è stato decisivo - ha raccontato Matteo Masserdotti, CEO di Tip Ventures - non solo sono rimasto colpito dalla sua determinazione a condurre l’azienda verso il successo con passione, ma ho creduto nella sua volontà di contribuire all’evoluzione digitale del servizio di gestione degli oggetti smarriti e ritrovati, che in Italia e all’estero, consuma tempo, personale ed investimenti di organizzazioni ed aziende».

Le partnership con le aziende
FindMyLost offre a diversi operatori, tra cui Comuni, aeroporti, compagnie aeree, parchi divertimenti, catene di hotel, car sharing, centri commerciali, università, compagnie di trasporti, la possibilità di creare il proprio Lost & Found digitale insieme a servizi di Customer Care a valore aggiunto, fungendo da aggregatore. Gli utenti che approdano sulla piattaforma, invece, si affidano a un meccanismo che parte dalla community: chiunque ritrovi un oggetto può così entrare in contatto con il legittimo proprietario, restituirglielo e ricevere una ricompensa. Tra i progetti più interessanti avviati dalla startup c’è la partnership con la compagnia inglese di treni Arriva Wales, sottoscritto grazie alla partnership con la capogruppo Arriva UK Trains Ltd (che in Inghilterra controlla 7 compagnie) e Rail Delivery Group. La collaborazione partirà ufficialmente i primi di aprile.

La campagna di crowdfunding
Per ampliare il proprio progetto e ricevere i finanziamenti necessari ad implementare la tecnologia la startup ha scelto l’equità crowdfunding attraverso Tip Ventures, la prima piattaforma in Europa autorizzata a raccogliere capitali di rischio in linea con la direttiva europea MiFID, eseguita direttamente online dal portale. La possibilità di investire sarà aperta a tutti a partire da una quota minima di 1.000 euro. «Io e il mio team siamo entusiasti di partire con una campagna di Crowdfunding, con l’obiettivo che ci permetta di crescere e diventare una realtà business più matura - ha detto Elena Bellacicca, CEO -. Siamo interessati a valorizzare la nostra piattaforma online e l’App dal punto di vista tecnologico e vogliamo lanciare le prime campagne marketing per accrescere l’awareness del nostro brand. Ringraziamo in anticipo tutte le persone che crederanno in noi e nel nostro progetto di digitalizzare, e quindi semplificare, il processo di Lost & Found in Italia e all’estero».