2 aprile 2020
Aggiornato 18:30
innovazione

Clean Gas, Ue finanzia progetto del Politecnico di Milano sul gas naturale

Il progetto Clean-Gas riceve dondi per 3.8 milioni di euro. Coinvolti atri tre partner accademici

MILANO - Il Politecnico di Milano ha ottenuto dall'Unione europea un finanziamento di circa 3.8 milioni di euro, attraverso il progetto Clean-Gas (Combustion for Low Emission Applications of Natural Gas), per lo studio e lo sviluppo di tecniche innovative e a basso impatto ambientale destinate alla combustione del gas naturale.

Emergenza consumo gas naturale
Le più recenti previsioni suggeriscono che il consumo di gas naturale in Europa sarà destinato a raddoppiare nei prossimi 25 anni. La ricerca di nuove tecnologie e lo sviluppo di tecniche innovative in grado di ridurre la formazione di inquinanti (in particolare ossidi di azoto e particolato carbonioso) rappresentano quindi un tema chiave nella politica energetica della Comunità europea.

Il progetto Clean-Gas
Il progetto, nato nell'ambito delle Marie Sklodowska Curie Actions, vede coinvolti altri tre partner accademici (Université Libre di Bruxelles, Centrale Supélec di Parigi e Technische Universitaet di Darmstadt), industriali (Numeca, Rolls-Royce Deutschland e Ansaldo Energia) e l'Associazione T.I.M.E. (Top Industrial Managers Europe). Il finanziamento coinvolge 15 giovani ricercatori (provenienti da Cina, Costa Rica, Iran, Italia, Svezia, Tailandia, Tunisia e Ungheria) che collaborano allo sviluppo di nuove tecniche sperimentali di diagnostica, ad una più ampia comprensione dei processi chimici e fisici alla base della combustione del gas naturale e alla formulazione e l'implementazione di nuovi modelli matematici e numerici per la descrizione di bruciatori su scala semi-industriale e industriale.

Obiettivo comunità scientifica
Grazie all'elevato numero di ricercatori e studenti coinvolti, all'ampiezza e alla trasversalità delle competenze messe in gioco e al respiro internazionale che lo caratterizza, il progetto Clean-Gas consentirà la creazione di una vera e propria comunità scientifica, esperta delle tematiche relative alla combustione del gas naturale, in grado di partecipare attivamente alla moderna politica energetica della Comunità Europea.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal