28 settembre 2020
Aggiornato 22:00
video a 180 e 360 gradi

Pornhub e il video hard sarà in realtà virtuale

I video potranno essere visionati in modo gratuito a 180 e 360 gradi permettendo un'esperienza completamente immersiva all'interno del filmato.

NEW YORK - Prima o poi sarebbe successo che qualcuno associasse la realtà virtuale al video porno. La prima una dimensione che sta prendendo sempre più piede espandendosi in molteplici sfaccettature, la seconda una pratica che ormai pare non avere più limiti di età e di sesso. A lanciarsi nell'impresa è Pornhub, uno dei più famosi portali pornografici del mondo che ha lanciato una nuova sezione dedicata ai filmati hard in realtà virtuale.

Su Pornhub video hard in 3D
Grazie alla partnership la realtà produttrice di filmati in VR BaDoinkVR Pornhub offrirà a circa 60 milioni di utenti mensili contenuti legati a questa nuova tecnologia, dando loro la possibilità di visionare contenuti in modo gratuito a 180 gradi e 360 gradi in modo totalmente gratuito sia dalla versione desktop del sito che dai vari dispositivi pensati per usufruire di questi video, quindi Cardboard di Google, Gear VR di Samsung e Oculus Rift. "La realtà virtuale fornirà esperienze coinvolgenti mai viste prima" gli utenti potranno "essere protagonisti e interagire con le star del porno preferite", promette Corey Price, vice presidente di Pornhub. Il portale, di fatto, è una delle prime realtà del settore a sbarcare nel mondo della VR, fornendo un'esperienza totalmente innovativa in quella che è una delle esperienze ormai più navigate del web.

Video hard in realtà virtuale
La possibilità, neanche a dirlo, segnerà un vero e proprio boom. A confermarlo il sold-out registrato nell'offerta di 10mila Google Cardboard da parte proprio di Pornhub che sono andati completamente a ruba. Il partner dell'azienda per questa iniziativa, BaDoinkVR, è tra le realtà maggiormente impegnate nella produzione di contenuti in realtà virtuale, filmati che poi vengono veicolati attraverso le varie piattaforme compatibili, come appunto Pornhub. Con l'interesse di quest'ultima si apre peraltro un futuro roseo per il settore del porno in realtà virtuale, che chiaramente dall'immersione promessa dai filmati a 360 gradi può guadagnare molto in termini di appeal nei confronti dei consumatori. Le promesse sono ottime ed è probabile che molti altri portali di video hard ne seguiranno la scia.