21 settembre 2020
Aggiornato 02:00
Bio and tech

LactoGum, il primo integratore probiotico che si può masticare

LactoGum è il primo integratore probiotico a base chewing gum. «In Italia questo mercato è davvero poco sviluppato, ma nei prossimi anni si espanderà - dice Matteo -. Questi prodotti sono davvero comodi e hanno un sacco di vantaggi»

ROMA - Pensate a come sarebbe masticare un integratore probiotico anziché assumere le solite compresse o soluzioni. Un mercato, quello degli integratori e farmaci a base chewing gum, che in Italia è ancora poco sviluppato, a differenza del Nord Europa, specie in Svezia, dove queste soluzioni sono decisamente più accreditate. «Ho fatto un po’ di ricerca - ci spiega Matteo Gobbo, CEO di Ipafarma - e ho capito che in Italia ci sono davvero pochi farmaci che si possono masticare. L’idea di LactoGum nasce proprio da questa esigenza per garantire al mercato farmaceutico delle soluzioni alternative rispetto alle classiche che siamo abituati a trovare in farmacia».

Lactogum integratore da masticare
Grazie al suo amico biologo Matteo, 27 anni, laureato in Giurisprudenza e studente di Scienze Politiche, ha così avviato il suo progetto, nato a cavallo tra la fine del 2014 e l’inizio del 2015. «Siamo usciti sul mercato il 5 ottobre del 2015 e in pochi mesi siamo riusciti a raggiungere oltre 2mila farmacie - continua Matteo -. Considerando che in Italia ci sono 16mila farmacie possiamo affermare di aver ottenuto un grande risultato». Ma perché preferire un chewing gum a una normale compressa? «La formulazione in chewing gum permette il rapido assorbimento dei leactobacilli  e propoli, evitando così di mettere in moto il processo digestivo - continua Matteo -. Vantaggio decisamente importante rispetto all’ingestione di una semplice compressa». LactoGum, infatti, è un integratore probiotico a base di lactobacilli e propoli. L’innovativa soluzione a chewing gum favorisce, quindi, l’equilibrio della flora batterica intestinale e aiuta la cattiva digestione. I 2 miliardi di lactobacilli rilasciati durante la masticazione aiutano, inoltre, a disinfettare la bocca: vantaggio che non si avrebbe con una semplice compressa.

Lactogum comodo e facile da usare
Attualmente sul mercato esistono davvero pochissime soluzioni di farmaci e integratori sotto forma di chewing gum: il classico Travel Gum che assicura viaggi «più tranquilli» e pochissimi altri integratori a base molto semplice. «Il mercato è però destinato ad espandersi - ci dice Matteo - e lo sta già facendo». La soluzione in chewing gum rende, infatti, il prodotto facile da trasportare e decisamente comodo da utilizzare. Pensate a quando fate sport in palestra o jogging nel parco dietro casa: lo potete tenere in tasca come fate con una vera e propria gomma da masticare, senza pensare a dosi, quantità e orari da seguire. «Il nostro obiettivo è quello di creare una linea di chewing gum di vario tipo - afferma Matteo -. Si possono usare ovunque e senza bisogno di acqua o misurini». La confezione di LactoGum contiene 20 chewing gum e costa 10 euro: la si può trovare comodamente sia nelle farmacie che nelle parafarmacie che hanno scelto di fornirsi di questa soluzione innovativa. «Sui farmaci i clienti sono sempre molto scettici - conclude Matteo -. Preferiscono una marca piuttosto che un’altra magari solo per pubblicità o per sentito dire. Eppure ci sono prodotti come il nostro che oltre a essere innovativi sono anche validi. L’obiettivo è anche quello di sensibilizzare la società a fidarsi di più e provare soluzioni alternative, magari anche più efficaci».