17 febbraio 2020
Aggiornato 20:00
Boom iPhone spiazza l'azienda di Cupertino

Apple: il nuovo iPad con maxischermo slitta al 2015

Il principale dei fornitori Apple, il conglomercato Foxconn, avrebbe difficoltà a reperire nuovi operai a sufficienza in Cina per soddisfare l'accresciuta domanda.

NEW YORK - Il successo di vendite sugli iPhone 6 ha messo talmente pressioni sui fornitori di Apple, da far slittare all'inizio del prossimo anno il lancio del nuovo iPad, il tablet della casa californiana che avrebbe dovuto essere introdotto a dicembre. Lo riporta Dow Jones citando fonti dei fornitori.

Il principale dei fornitori Apple è il conglomercato Foxconn. E proprio il gruppo asiatico avrebbe difficoltà a reperire nuovi operai a sufficienza in Cina per soddisfare l'accresciuta domanda. In particolare resterebbe insufficiente la produzione di iPhone 6 Plus, quelli con schermo ingrandito da 5,5 pollici.

Sempre da fonti industriali è stato riferito che il nuovo iPad di Apple avrà uno schermo più ampio, da 12,9 pollici a fronte dei 9,7 pollici dell'iPad air lanciato nell'ottobre dello scorso anno.