31 ottobre 2020
Aggiornato 17:30
Internet | Occhiali realtà aumentata

Il New York Times lancia la prima applicazione per i Google Glass

Come funziona? Permette di ascoltare i titoli, i sommari e le ultime notizie grazie al sistema vocale degli occhiali. Non solo. Perché con il servizio si potranno anche visualizzare sulla lente (destra) le principali notizie, continuamente aggiornate

NEW YORK - Solo pochi fortunati in questi mesi stanno testando i Google Glass, ma moltissimi sviluppatori sono già al lavoro per creare applicazioni: tra questi il New York Times, che ha appena rilasciato l'app per poter accede ai suoi contenuti attraverso il nuovo dispositivo del colosso di Mountain View (California), atteso sul mercato l'anno prossimo.

Come funziona? Permette di ascoltare i titoli, i sommari e le ultime notizie grazie al sistema vocale degli occhiali. Non solo. Perché con il servizio si potranno anche visualizzare sulla lente (destra) le principali notizie, continuamente aggiornate. In più l'app permetterà agli utenti di navigare nelle sezioni del sito del quotidiano attraverso semplici movimenti della testa.

In questo modo il New York Times è il primo media mondiale a credere negli occhiali di Google. Non certo una novità, visto che in campo tecnologico la Grey Lady ha sempre anticipato i tempi: fu il primo a credere in Internet, il primo a istituire un servizio a pagamento per il suo sito (dal 2011), il primo a puntare sui social network. Intanto nei prossimi mesi le applicazioni per i nuovi occhiali continueranno ad aumentare: già si parla di Twitter, che sarebbe pronto a lanciare la sua versione a portata d'occhio.