Incendi

Corsica in fiamme, oltre 700 persone sgomberate a causa dei violenti roghi

Le fiamme, probabilmente di origine dolosa, hanno distrutto 1.800 ettari e costretto le autrità a sgomberare oltre 700 persone perché si stavano diffondendo rapidamente

PIETRACORBARA, CORSICA - Violenti incendi sono in corso nelle località di Sisco e Balagne, nel dipartimento dell'Alta Corsica. Di natura probabilmente dolosa, hanno costretto le autorità a sgomberare oltre 700 persone, secondo quanto reso noto da fonti della Prefettura locale. Le fiamme avanzano infatti rapidamente a causa dei forti venti, con punte oltre i cento chilometri orari, e oltre 1.800 ettari sono già andati distrutti. «Come potete vedere alle mie spalle» spiega Marien Setti, responsabile delle operazioni di soccorso dell'Alta Corsica, «le operazioni di spegnimento continuano grazie soprattutto al contributo dei mezzi aerei. Il fuoco non è del tutto domato, alcune zone restano attive e i lavori sul terreno sono cominciati al mattino molto presto. 1.800 ettari sono andati distrutti e in azione ci sono 45 autopompe e 250 vigili del fuoco».