12 dicembre 2019
Aggiornato 23:00

Usa, sparatoria su campo di baseball in Virginia: colpito anche il capogruppo dei Repubblicani Scalise

Il deputato statunitense, capogruppo dei repubblicani al Congresso, Steve Scalise, è stato ferito in una sparatoria ad Alexandria, in Virginia, negli Stati Uniti. L'agguato è avvenuto su un campo di baseball dove stavano giocando una partita alcuni parlamentari repubblicani

VIRGINIA - Il deputato statunitense, capogruppo dei repubblicani al Congresso, Steve Scalise, è stato ferito in una sparatoria ad Alexandria, in Virginia, negli Stati Uniti. L'agguato, deliberato secondo le prime notizie, è avvenuto su un campo di baseball dove stavano giocando una partita alcuni parlamentari repubblicani. Almeno 3 gli altri feriti, tra cui due agenti e un assistente di Scalise. I testimoni hanno raccontato di aver sentito il senatore urlare e chiedere aiuto. È stato soccorso dai colleghi, colpito a una gamba e a un'anca attualmente è ricoverato in condizioni stabili. Il presidente americano, Donald Trump, nel giorno del suo 71esimo compleanno, ha espresso vicinanza alle vittime sottolineando che Sacalise non è in pericolo di vita e guarirà. La polizia, intanto, ha comunicato via Twitter che l'autore del gesto, armato di fucile semiautomatico, è stato catturato. Avrebbe sparato almeno 50 colpi. Scalise, 51 anni, rappresentante della Louisiana, è il Majority Whip alla Camera, ovvero il numero tre del partito repubblicano in ordine di importanza, alle spalle del presidente dell'Aula, Paul Ryan, e del leader della maggioranza, Kevin McCarthy. È deputato dal 2008, è sposato, ha due figli ed è di origini italiane.