17 luglio 2019
Aggiornato 00:00
Il presidente: ci vogliono portare in un covo di odio e violenza

Venezuela, Maduro: vinciamo il fascismo, liberiamo il Sudamerica

Il presidente venezuelano Nicolas Maduro ha chiamato a raccolta i suoi fedeli a Caracas e ha accusato l'opposizione di voler trascinare il Paese in un covo di odio e violenza

ROMA - Proseguono, nelle strade del Venezuela, le proteste contro il presidente Nicolas Maduro, che ha chiamato a raccolta i suoi fedeli, a Caracas, accusando l'opposizione di voler trascinare il Paese sudamericano in un covo di violenza e odio. «A partire dal Venezuela e in Venezuela, il popolo continua a resistere e andiamo a vincere il fascismo per liberare l'America Latina da tutte le minacce». Maduro ha rilanciato la via del dialogo: «Ho fatto appello ad aprire il dialogo nazionale un milione di volte», ha ribadito il presidente. «Questa gente, l'opposizione, non vuole la pace, sono in un impasse e vogliono fagocitarci nelle loro idee. La destra vuole trascinare il Venezuela in un abisso di odio e violenza», ha accusato.