23 giugno 2017
Aggiornato 13:30
La sua nomina era stata molto criticata

Trump rimuove Steve Bannon dal Consiglio di sicurezza

Steve Bannon è stato rimosso dal Consiglio per la sicurezza nazionale, dopo che la sua nomina, alcuni mesi fa, aveva suscitato particolare scalpore

WASHINGTON - Steve Bannon è stato rimosso dal Consiglio per la sicurezza nazionale, l'organo della Casa Bianca che ha il compito di informare il presidente americano e aiutarlo nel prendere decisioni sulla sicurezza, la politica estera e la difesa.

La decisione di Trump
A deciderlo è stato lo stesso Donald Trump che quattro mesi fa aveva voluto in prima persona Bannon nella squadra di governo e all'interno del National Security Council, una scelta inusuale che gli era costata critiche sia dai democratici che dai repubblicani che temevano una politicizzazione delle delicate scelte del governo in politica estera.

Tra i suoi fedelissimi
Bannon, guru della destra populista, è uno dei fedelissimi di Trump: capo della campagna elettorale, è considerato uno degli artefici della sua vittoria. Ora la decisione di fare un passo indietro, che ne ridimensiona i poteri ma non lo allontana dalla Casa Bianca, dove continuerà ad avere il ruolo di consigliere strategico.