22 febbraio 2020
Aggiornato 21:30
La Francia verso il voto: Front National favorito

Presidenziali francesi, Le Pen sempre prima nei sondaggi

Nessun candidato potrà contare sulla maggioranza grazie a un solo partito. Questo il parere di Emmanuel Macron, la proposta indipendente per l'Eliseo, in relazione al voto che si terrà al primo turno il 23 aprile e il 7 maggio per il ballottaggio decisivo

https://adv.diariodelweb.it/video/askanews/2017/03/20170301_video_11183369.mp4

PARIGI - Nessun candidato alle presidenziali francesi, se verrà eletto potrà contare sulla maggioranza grazie a un solo partito. Questo il parere di Emmanuel Macron, la proposta indipendente per l'Eliseo, in relazione al voto che si terrà al primo turno il 23 aprile e il 7 maggio per il ballottaggio decisivo. La presa di posizione di Macron è stata sollecitata da quanti si dimostrano preoccupati per l'eventuale scarsa consistenza parlamentare del movimento "En Marche!" come esito delle elezioni legislative.

Le Pen prima, segue Macron
"C'è forse qualcuno che può ragionevolmente ritenere che una volta eletto il presidente avrà una maggioranza grazie unicamente al sostegno del suo partito?" si è chiesto Macron nel corso di un comizio ad Angers. "Io non lo credo. E non solo non è concretamente possibile, non è nemmeno auspicabile che accada perché sarebbe una rapina». Dopo aver ricevuto il sostegno del centrista François Bayrou Macron, con un aumento di tre punti in una settimana, si avvicina a Marine Le Pen distanziando François Fillon e ipotecando il ballottaggio per l'Eliseo. Secondo un sondaggio Opinionway, con il 24% delle intenzioni di voto Macron è due punti dietro alla Le Pen che tocca il 26% mentre Fillon, con il 21%, si piazza terzo e fuori dai giochi. Al secondo e decisivo turno, Macron batterebbe Marine Le Pen con il 61% contro il 39%.