25 giugno 2017
Aggiornato 16:00
E intanto smantella direttiva di Obama contro le carceri private

Usa, Trump: «Costruiremo il muro, cominceremo molto presto»

In un suo intervento a una conferenza politica dei conservatori organizzata nel Maryland il presidente degli Stati Uniti Donald Trump è tornato sul tema immigrazione.

WASHINGTON - Un altro passo nello smantellamento dell'eredità di Obama. E, poi, una nuova puntata sul muro con il Messico. In un suo intervento a una conferenza politica dei conservatori organizzata nel Maryland il presidente degli Stati Uniti Donald Trump è tornato sul tema immigrazione.

Difesa dei confini
«Abbiamo difeso i confini delle altre nazioni, mentre abbiamo lasciato i nostri spalancati, lasciando entrare chiunque. Costruiremo il muro, non vi preoccupate, e cominceremo molto presto, prima del previsto. Manderemo via da questo Paese le persone cattive», ha detto.

I privati rientrano nella gestione delle carceri
E mentre Trump difendeva la sua politica di rafforzamento dei controlli, la sua amministrazione smantellava un altro pezzo delle misure volute dal suo predecessore Barack Obama. Il neo segretario alla Giustizia, Jeff Sessions, ha inviato un memo per affossare la direttiva di Obama che prevedeva l'allontanamento dei privati dalla gestione delle carceri. La decisione dell'ex presidente si era basata su un rapporto che sottolineava come le prigioni private siano meno sicure ed efficaci di quelle gestite dal governo.