23 ottobre 2019
Aggiornato 20:30
Quasi 3.600 miliardi di dollari andati in fumo

Nuovo scivolone di Shanghai, -3%

Un altro scivolone per la borsa di Shanghai che lascia sul terreno oltre il 3% dopo il crollo del 6% di lunedì

SHANGAI (askanews) - Un altro scivolone per la borsa di Shanghai che lascia sul terreno oltre il 3% dopo il crollo del 6% di lunedì.

Esplosione finanziaria
L'indice principale scivola sotto i 3.700 punti nonostante le iniziezioni di liquidità da parte del governo per scongiurare un collasso del mercato azionario. Dai massimi toccati a fine giugno la borsa cinese accusa un calo del 43%. Quasi 3.600 miliardi di dollari andati in fumo per la disperazione degli ordinary citizen che negli ultimi mesi hanno iniziato a comprare azioni, attratti dalla performance senza precedenti degli indici (+154% tra maggio 2014 e giugno 2015). L'esplosione della bolla del mercato azionario, la svalutazione dello yuan, la frenata degli indici del settore manifatturiero alimentano i timori sul rallentamento della seconda economia del mondo.