26 gennaio 2020
Aggiornato 11:30
Un terzo dei ministeri a donne

Il governo al femminile di David Cameron

Le chiamano le "darling di Dave", le preferite del leader Tory David Cameron e oggi secondo le indiscrezioni di stampa dovrebbero entrare in gran forza nel nuovo governo britannico, che per la prima volta nella storia sarà composto per un terzo di donne.

LONDRA (askanews) - Le chiamano le «darling di Dave», le preferite del leader Tory David Cameron e oggi secondo le indiscrezioni di stampa dovrebbero entrare in gran forza nel nuovo governo britannico, che per la prima volta nella storia sarà composto per un terzo di donne.

12 candidate
Ben 12 candidate, scrive il Telegraph, sono in attesa di «ruoli senior» nell'esecutivo che sta nascendo dalla vittoria dei conservatori britannici alle elezioni del 7 maggio e dovrebbero ottenerli stamane, quando il premier uscente e incaricato per un nuovo mandato annuncerà la composizione della sua squadra.

I sottosegretari
Secondo il quotidiano, Priti Patel, eletta a Witham ed ex sottosegretario alle Finanze otterrà certo un ministero. Come pure Anna Soubry - 58 anni, ha fatto discutere durante la campanga elettorale per una oscenità rivolta al leader laburista Miliband, con strascico di smentite e denunce - e Andrea Leadsmo - 51 anni, già al Tesoro - e Amber Rudd - già sottosegretario per energia e cambiamenti climatici. Mentre Lizz Truss, attuale segretario all'Ambiente, sarà promossa a un portafoglio più importante Al momento sono due le donne confermate nel governo: Theresa May è già ministro dell'Interno e all'Istruzione c'è Nicky Morgan.