28 febbraio 2021
Aggiornato 10:00
E' il quarto caso in meno di un anno

Arrestata presunta spia russa in Lituania

I giudici lituani hanno fatto arrestare un cittadino russo sospettato di essere una spia, nell'ultimo incidente in stile guerra fredda che coinvolge li rapporti tra l'Occidente e la Russia. Lo si è appreso oggi. Il sospetto è un agente dei servizi segreti russi Fsb che avrebbe tentato di infiltrarsi in istituzioni del governo, della sicurezza e dei servizi d'intelligence.

LITUANIA (askanews) - I giudici lituani hanno fatto arrestare un cittadino russo sospettato di essere una spia, nell'ultimo incidente in stile guerra fredda che coinvolge li rapporti tra l'Occidente e la Russia. Lo si è appreso oggi.

Ha tentato di infiltrarsi in istituzioni del governo
Il sospetto è un agente dei servizi segreti russi Fsb che ha tentato di «infiltrarsi in istituzioni del governo, della sicurezza e dei servizi d'intelligence» si legge nel comunicato. L'uomo, nato nel 1977 e individuato solo con le iniziali N. F., è stato arrestato mercoledì scorso e il giorno seguente un tribubale ha ordinato il suo arresto preventivo per tre mesi. Se condannato per spionaggio, rischia 15 anni di carcere.

Sventato un tentativo di spionaggio
L'agenzia d'intelligence lituana ha affermato che, con l'arresto, è stato sventato «un tentativo di avere accesso a informazioni conosciute solo dai leader lituani con lo scopo di manipolare e influenzare i processi decisionali ai massimi livelli». E' il quarto caso reso pubblico in Lituania, paese membro dell'Ue e della Nato del 2004, in meno di un anno che coinvolge episodi di spionaggio per la Russia o per la Bielorussia.