22 aprile 2021
Aggiornato 04:30
In aggiunta ai 300mila euro disposti dalla Cooperazione italiana

Volo umanitario italiano in aiuto alle vittime del sisma

La Cooperazione italiana ha disposto l'invio di un volo umanitario, che partirà dalla Base delle Nazioni Unite a Dubai, contenente beni di soccorso e generi di prima necessità destinati alla popolazione del Nepal. Il volo è organizzato in collaborazione con diverse agenzie Onu e ong internazionali.

KATHMANDU (askanews) - La Cooperazione italiana ha disposto l'invio di un volo umanitario, che partirà dalla Base delle Nazioni Unite a Dubai, contenente beni di soccorso e generi di prima necessità destinati alla popolazione del Nepal. Lo si apprende dal ministero degli Esteri.

Volo umanitario
Il volo umanitario, organizzato in collaborazione con la Base ONU di Brindisi, in partenariato con diverse Agenzie delle Nazioni Unite (PAM, UNICEF ed OMS) ed Organizzazioni di volontariato internazionali - include tende, coperte, serbatoi di acqua, un impianto di purificazione e materiale per l'impermeabilizzazione di alloggi di fortuna per un valore complessivo di quasi 100.000 Euro.

Finanziamento italiano di 300mila euro
Il trasporto si aggiunge al finanziamento di 300.000 Euro disposto nelle ore immediatamente successive al terremoto dalla Cooperazione Italiana su indicazione del Ministro Gentiloni, a favore della Croce Rossa nepalese - per il tramite della Federazione Internazionale della Croce Rossa (FICROSS) - per attività di ricerca e soccorso dei sopravvissuti, la cura dei feriti, la distribuzione di acqua e scorte alimentari, nonché la prima ospitalità alla popolazione evacuata dalle abitazioni danneggiate.