31 maggio 2020
Aggiornato 06:30
Giordania

Pilota giordano arso vivo, Isis mostra rogo in video

Nel filmato si vede l'ostaggio rinchiuso in una grande gabbia

ROMA (askanews) - E' stato arso vivo, dopo essere stato chiuso in una grande gabbia. Questa è l'atroce fine riservata al pilota giordano Maaz al Kassasbeh dagli uomini del Califfato islamico (Isis) che hanno mostrato il loro crimine in una video diffuso in rete da diversi siti jihadisti.

Nelle immagini si vede prima l'ostaggio vestito con una tuta arancione camminare all'aperto prima di essere rinchiuso in una grande gabbia di metallo. Quindi le fotosequenze diffuse sui social media si vede una grossa fiammata che divampa dalla gabbia.

La tv satellitare al Jazeera che ha dato per prima la notizia ha detto di aver visionato il filmato ma che non intendeva pubblicarle perchè «sono raccapriccianti anche per gli standard dello Stato islamico».

Kassasbeh venne catturato il 24 dicembre e l'Isis, dopo aver detto di averlo ucciso ai primi di gennaio, aveva chiesto la liberazione dell'aspirante kamikaze qaedista Rajada al Rishavi in cambio della sua vita. Amman si era detta pronta allo scambio, ma voleva la prova che Kasasbeah fosse vivo.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal