2 marzo 2021
Aggiornato 09:30
Bob Marley testimonial dei prodotti alla marijuana

Cannabis a gogò in molti Stati USA

Non solo magliette e bandiere, presto Bob Marley potrebbe diventare il Marlboro Man della marijuana. Un fondo americano di private equity, Privateer Holdings, ha infatti messo a segno un accordo con i proprietari dell'immagine del cantante reggae per lanciare un marchio globale di prodotti a base di cannabis: «Marley Natural».

NEW YORK - Non solo magliette e bandiere, presto Bob Marley potrebbe diventare il Marlboro Man della marijuana. Un fondo americano di private equity, Privateer Holdings, ha infatti messo a segno un accordo con i proprietari dell'immagine del cantante reggae per lanciare un marchio globale di prodotti a base di cannabis: «Marley Natural».

UN PRODOTTO MODERNO E BEN CONFEZIONATO - Dalla fine del prossimo anno il gruppo metterà sul mercato prodotti a base di marijuana in quegli Stati che permettono la sua vendita legalmente. Tra questi ci saranno creme per la pelle, balsami per le labbra, accessori come vaporizzatori e in determinate località anche la cannabis. La famiglia Marley e il fondo di Seattle, Stato di Washington, credono che si tratti di un affare serio, pensato per vendere «un prodotto moderno, ben confezionato» e promosso con l'aiuto della stessa agenzia che ha curato il marchio Starbucks Coffee.

LA FINE DEL PROIBIZIONISMO È ORA - Per Brendan Kennedy l'amministratore delegato di Privateer Holdings, «questa sembra la fine del proibizionismo (...) Bob Marley iniziò a premere per la legalizzazione oltre 50 anni fa. Lo aiuteremo a ottenerla», ha detto. Kennedy che gestirà il gruppo da un loft del Lower east side a Manhattan, New York, cercherà di sfruttare un mercato che sta continuando a crescere grazie a una serie di legalizzazioni avvenute negli ultimi anni in alcuni Stati americani e in Uruguay. E ancora grazie a politiche di depenalizzazione in altri luoghi, come a New York, dove il nuovo sindaco Bill de Blasio ha chiesto alla polizia di adottare un approccio molto più morbido sulla questione, e infine all'apertura in molti Stati dell'uso terapeutico, come la California ad esempio.

SMOKE LIKE MARLEY - Solo negli Stati Uniti il mercato (ricreativo e medico) vale quest'anno 2,6 miliardi di dollari. Secondo il think-tank Rand Corp citato dal Financial Times, nel 2010 il mercato illegale della cannabis valeva 40 miliardi circa. La società è interessata ai mercati di Olanda, Uruguay, Canada, Spagna e Israele. Marley Natural non è l'unico prodotto che porta il nome del celebre cantante, diventato un mito per diverse generazioni dopo la sua morte avvenuta nel 1981. La licenza data a Privateer Holding è la prima nel suo genere: la famiglia prima aveva concesso di usare il nome e l'immagine del cantante a marchi di caffè, di attrezzature audio e magliette con la scritta «Smoke like Marley» (fuma come Marley).