21 aprile 2021
Aggiornato 10:00
Emergenza maltempo in Europa

L'Elba fa paura, migliaia di evacuati a Magdeburgo

Ieri il presidente tedesco Joachim Gauck ha fatto visita ad alcune fra le città più colpite della Sassonia e della Sassonia Anhalt. Oggi invece il cancelliere Angela Merkel riunirà un gabinetto di crisi per discutere l'emergenza e la ripartizione dei costi delle inondazioni

MAGDEBURGO - Quindicimila abitanti di Magdeburgo, nella zona più orientale della Germania, sono stati fatti evacuare di fronte all'inesorabile risalita delle acque dell'Elba, lungo i cui argini pompieri, militari e volontari continuano a deporre sacchi di sabbia. Il livello ha superato quello dell'ultima piena storica, del 2002, toccando ieri i 7,46 metri, mentre normalmente arriva a soli due metri.

Secondo la cellula di crisi nel corso del fine settimana sono 25mila in totale le persone che hanno dovuto lasciare le loro abitazioni e si sono rifiugiate in alcune scuole trasformate in centri di accoglienza. Evacuazioni anche a Halle, Bitterfeld-Wolfen e Dresda, tre città situate sempre lungo il corso dell'Elba o di suoi affluenti.

«Speriamo che le dighe reggano anche alla pressione dei prossimi giorni, ma non possiamo averne certezza al 100%», ha indicato Andreas Hamann, portavoce dei pompieri di Hannover e responsabile delle operazioni a Magdeburgo.

Ieri il presidente tedesco Joachim Gauck ha fatto visita ad alcune fra le città più colpite della Sassonia e della Sassonia Anhalt. Oggi invece il cancelliere Angela Merkel riunirà un gabinetto di crisi per discutere l'emergenza e la ripartizione dei costi delle inondazioni.