30 marzo 2020
Aggiornato 19:30
Ricoverata nell'ospedale militare di Rawalpindi

Pakistan, migliora lentamente Malala

La ragazzina 14enne, colpita alla testa dai talebani che le hanno sparato all'uscita di scuola, è ricoverata in un ospedale militare di Rawalpindi, vicino Islamabad

ISLAMABAD - L'esercito pachistano ha fatto sapere questa mattina che il recupero di Malala Yusufzai è «lento ma regolare». La ragazzina 14enne, colpita alla testa dai talebani che le hanno sparato all'uscita di scuola, è ricoverata in un ospedale militare di Rawalpindi, vicino Islamabad. Ieri sera la ragazzina, cui è stata diminuita la dose di sedativi, ha potuto muovere leggermente le mani e i piedi, aveva detto il portavoce dell'esercito generale Asim Saleem Bajwa.
Un aereo dotato di attrezzature mediche degli Emirati arabi uniti è pronto ad evacuare la giovane militante per un eventuale trattamento medico all'estero, ha indicato oggi un responsabile di Abu Dhabi.
Le autorità pachistane hanno promesso una ricompensa di 100mila dollari per coloro che forniranno informazioni utili a catturare i responsabili dell'attentato.
Malala è diventata famosa nel Paese e all'estero grazie al diario tenuto sulla BBC in lingua urdu, in cui raccontava le violenze commesse dei talebani nella valle di Swat tra il 2007 e il 2009.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal