2 aprile 2020
Aggiornato 05:30
«Movimento 15-M» contro la precarietà

Si allarga la protesta degli indignados alla Puerta del Sol

In piazza con i giovani anche i pensionati. I manifestanti sono intenzionati a restare in piazza fino alle elezioni amministrative di domenica

MADRID - Si allarga la protesta del Movimento 15-M contro la precarietà. Come riporta il sito web del Mundo, alle centinaia di giovani che da giorni hanno occupato la madrilena Puerta del Sol, si sono uniti da ieri anche molti pensionati. Lunedì e martedì la piazza della capitale era stata occupata dai giovani, ma ieri sera al chilometro zero della capitale era visibile la presenza di pensionati e anziani.

«Sono qui per appoggiare questa gente», dice Victoria Espadas, 78 anni. «Mia figlia viene qui tutti i giorni, ci sono molti giovani preparati che non possono lavorare».
Nonostante la pioggia e il divieto posto dalle autorità, per la quarta notte consecutiva centinaia di persone hanno passato la notte in piazza, con volontari che hanno distribuito riso, spaghetti al pomodoro e biscotti. Altri si sono invece attrezzati per ripulire la piazza dalla spazzatura. La polizia è rimasta a presidiare la Puerta del Sol, anche se la presenza degli agenti era diminuita considerevolmente, riferisce El Pais.

I manifestanti sono comunque intenzionati a restare in piazza fino alle elezioni amministrative di domenica. «Abbiamo intenzione di rimanere qui fino alle elezioni, se cercheranno di allontanarci ci siederemo, resisteremo pacificamente e se dovessero portarci via torneremo domani», ha dichiarato un portavoce del movimento, Juan Rubio.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal