19 novembre 2019
Aggiornato 13:00
Disagi fino a 20 febbraio

Zanzibar a corto elettricità da un mese

A causa della rottura di un cavo sottomarino. L'opposizione protesta

ZANZIBAR TOWN - Un'interruzione generalizzata di elettricità sull'isola di Zanzibar, in Tanzania, che va avanti da più di un mese, proseguirà almeno fino al 20 febbraio. Ad annunciarlo è il ministro zanzibarino dell'Energia: «Speriamo di avere nuovamente l'elettricità il 20 febbraio», ha dichiarato Mansour Yusss, durante una conferenza stampa a Zanzibar Town, capitale dell'arcipelago semi-autonomo.

I disagi, che colpiscono la principale isola, Unguja, dal 10 dicembre, sono dovuti alla rottura di un cavo elettrico sottomarino collegato con il continente. Il ministro ha garantito che il governo sta facendo il possibile per risolvere la situazione e che la settimana prossima incontrerà i partner internazionali della Tanzania.

L'opposizione accusa le autorità di non essere capaci a gestire la crisi e ha chiesto le dimissioni dei ministri coinvolti. Una manifestazione prevista domenica nella capitale è stata vietata perchè coincide con le celebrazioni dell'Indipendenza. Secondo le autorità le entrate di denaro sono già diminuite per il calo dei turisti sull'isola, molto apprezzata - soprattutto dagli italiani - per le sue spiagge bianche e la cultura swahili.