29 settembre 2020
Aggiornato 13:30
il commercio estero traina la ripresa

Regione Lazio, Istat: l'export aumenta del 9,2%

Il presidente Zingaretti e l'assessore regionale allo Sviluppo Economico e Attività Produttive, Guido Fabiani, commentano oggi il dato dell'Istat

ROMA - «Molto buono il dato complessivo dell'export laziale per il 2015, reso noto oggi dall'Istat». Lo ha dichiarato l'assessore regionale allo Sviluppo Economico e Attività Produttive, Guido Fabiani.

Un forte aumento per l'export laziale
«Le vendite all'estero delle imprese della nostra Regione dal gennaio al dicembre dell'anno scorso hanno fatto registrare un netto +9,2%, un forte aumento guidato in particolar modo da due settori di eccellenza del nostro comparto produttivo come il farmaceutico e il chimico-medicinale e che mette il Lazio nel ristretto gruppo di testa delle Regioni che trainano l'export nazionale. L'evoluzione - ha detto Fabiani - è particolarmente significativa guardando alle vendite verso gli altri Paesi europei; per quel che riguarda l'export verso gli Stati dell'UE, infatti, il Lazio nell'anno scorso ha fatto registrare un lusinghiero +11,1%, piazzandosi al secondo posto tra le Regioni italiane, dietro solo al Veneto.»

Zingaretti: un altro grande passo in avanti
«Questo è un ulteriore segnale che conferma la bontà delle scelte fatte negli ultimi anni in materia economica dall'amministrazione regionale, in special modo per quel che riguarda il forte rilancio di una politica di internazionalizzazione, l'impostazione di un solido e concreto processo di reindustrializzazione del tessuto produttivo e il sostegno all'innovazione e al credito per le imprese», ha concluso l'assessore regionale. Anche il presidente Zingaretti ha commentato il dato via Twitter: «+9,2%, il Lazio cresce anche per commercio estero, seconda regione in Italia. Dopo Pil, occupazione e consumi un altro grande passo avanti».