3 marzo 2024
Aggiornato 04:00
Finanze vaticane

Lo IOR pubblica per la prima volta il suo bilancio

Dal 1 ottobre sarà consultabile il rapporto annuale relativo al 2012 dell'Istituto per le opere di religione. Sarà un documento tecnico di 100 pagine, accompagnato da un comunicato introduttivo

CITTÀ DEL VATICANO - Per la prima volta, la «banca del Vaticano», l'Istituto per le opere di religione (Ior) pubblicherà il proprio bilancio. Il portavoce vaticano, padre Federico Lombardi, ha confermato che il 1 ottobre sarà reso pubblico il rapporto annuale relativo al 2012.

SPIRITO TRASPARENZA - «Come già annunciato, il presidente Ernst von Freyberg aveva preso questo impegno e intende rispettarlo», ha spiegato il gesuita. «Si tratta di un passo significativo nella direzione annunciata», ha detto Lombardi, sottolineando che Von Freyberg ha voluto perseguire uno spirito di «trasparenza» sia «nei confronti della clientela» che «nei confronti delle istituzioni corrispondenti, abituate alla pubblicazione dei bilanci e rapporti annuali».

DOCUMENTO DETTAGLIATO - Si tratterà di un documento tecnico e ampio un centinaio di pagine, accompagnato da un comunicato introduttivo in inglese, in italiano e in spagnolo.
Lombardi ha voluto fare una precisazione sulla tempistica: la pubblicazione del bilancio Ior proprio quando si riunisce il consiglio dei cardinali del Papa, è una «coincidenza».