5 giugno 2020
Aggiornato 08:00
Trasporto aereo

Ancora problemi per Boeing

Si intensificano le indagini internazionali sui malfunzionamenti che hanno costretto a tenere a terra i 787 Dreamliner. Se le autorità di controllo giapponesi si stanno concentrando sul funzionamento delle batterie, quelle americane intendono appurare in che modo i problemi evidenziati possano incidere sull'impianto elettrico del jet

NEW YORK - Ancora problemi per Boeing: si intensificano le indagini internazionali sui malfunzionamenti che hanno costretto a tenere a terra i 787 Dreamliner. Se le autorità di controllo giapponesi si stanno concentrando sul funzionamento delle batterie, quelle americane intendono appurare in che modo i problemi evidenziati possano incidere sull'impianto elettrico del jet.

Da parte americana, la decisione è stata presa dopo che nel corso del fine settimana la National Transportation Safety Board ha rivisto le informazioni preliminari sull'incidente di Boston (la batteria di un 787 di Japan Airlines ha preso fuoco) e ha specificato che «non è stato superato il voltaggio previsto», motivo per cui l'incidente potrebbe essere stato creato da un contatto con componenti esterne alla batteria.

Come riporta il Wall Street Journal, si tratta di indagini separate ma coordinate, anche se resta ancora da decidere in che misura le autorità dalle due parti dell'Atlantico condivideranno i risultati preliminari. Gli americani premono per un maggiore accesso a quanto rilevato dalle controparti in modo da velocizzare la procedura e dare risposte concrete ai clienti sempre più allarmati di Boeing, mentre i giapponesi parlano di attriti e difficoltà di accesso ai dati americani.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal