28 marzo 2020
Aggiornato 18:30
Prezzi in ribasso

Benzina, media verde scende a 1,848 euro

I prezzi medi serviti sono oggi a 1,848 euro/litro per la benzina, 1,748 per il diesel e 0,744 per il Gpl. Ferme le punte massime della verde, a 1,930, e del diesel, a 1,788, in forte discesa invece quella del Gpl a 0,777

ROMA - Arrivano finalmente i ribassi sulla rete carburanti. A invertire la rotta è Ip con un taglio di 1 centesimo dei prezzi raccomandati di benzina e diesel. Una mossa che, spiega Quotidiano Energia, tiene conto del calo delle quotazioni internazionali dei prodotti, che tuttavia ieri hanno cambiato marcia con un deciso rimbalzo soprattutto sulla verde, e che sembra mostrare la volontà della compagnia di non concentrare i propri sforzi solo sullo sconto self del fine settimana. Sconti che comunque sono già partiti per alcune petrolifere e per le no-logo (che mostrano prezzi praticati in forte discesa).

LE RILEVAZIONI - I prezzi medi serviti sono oggi a 1,848 euro/litro per la benzina, 1,748 per il diesel e 0,744 per il Gpl. Ferme le punte massime della verde, a 1,930, e del diesel, a 1,788, in forte discesa invece quella del Gpl a 0,777. A livello Paese il prezzo medio praticato della benzina (sempre in modalità servito) va dall'1,842 euro/litro di Shell all'1,848 di Q8 (no-logo giù a 1,728). Per il diesel si passa dall'1,739 euro/litro di Shell all'1,748 di Q8, Tamoil e TotalErg (no-logo in calo a 1,611). Il Gpl è tra 0,717 euro/litro di Eni e 0,744 di Tamoil (no-logo a 0,719).

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal