17 luglio 2019
Aggiornato 06:00
Riapre la piazza di «Vino e Giovani»

Il vino e i giovani si ritrovano sul web e si confrontano

Fabio Carlesi, direttore di Enoteca Italiana: «Continuare ad utilizzare gli strumenti più vicini ai ragazzi per aiutarli a riconoscere ciò che è buono, sano e di qualità è, pensiamo, la via maestra per rapportarsi con loro, per indirizzarli al bere consapevole e responsabile»

SIENA - Un blog quale strumento di comunicazione strategico per una campagna di sensibilizzazione al bere consapevole, uno spazio di confronto, di divulgazione e di condivisione dedicato ai temi connessi al rapporto tra le nuove generazioni e il vino e accanto ad esso l’uso dei social network. Così «Vino e Giovani», il progetto finanziato dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e realizzato da Enoteca Italiana, parla ai ragazzi e non solo, affrontando le tematiche legate ad uno dei prodotti di eccellenza del made in Italy.

Su www.vinoegiovani.it/blog ci si ritrova per condividere argomenti sul vino e sul suo mondo, per ‘chiacchierare’ tutti insieme. E la pagina fan su Facebook – che conta ad oggi circa 2.000 fan – fa da ponte.
«Con il blog e con la pagina Facebook di «Vino e Giovani» abbiamo voluto rafforzare il contatto con il mondo giovanile ed essere «always on» nella rete per veicolare la nostra filosofia ai ragazzi, quella del bere sano e consapevole. – spiega Fabio Carlesi, direttore di Enoteca Italiana – Brevità, velocità e immediatezza del messaggio, diventano le peculiarità della comunicazione del vino. Oggi più che mai se si desidera far passare un’idea non si può prescindere dall’uso specifico dei blog e dei social network. Utilizzare gli strumenti più vicini ai ragazzi per aiutarli a riconoscere ciò che è buono, sano e di qualità è – continua Carlesi - la via maestra per rapportarsi con loro, per indirizzarli al bere consapevole e responsabile».