7 dicembre 2019
Aggiornato 23:00
Verrà assegnata una borsa di studio

Conciliazione: presto un info-point presso il Tribunale di Bari

Siglata un’intesa fra CdC di Bari, Ordini degli Avvocati e Commercialisti, Tribunale di Bari

BARI - Le richieste di mediazione complessivamente depositate presso le Camere di Commercio italiane sono state 8.709, pari al 26% del totale delle mediazioni. Il periodo di riferimento va dal 21 marzo, data in cui è entrata in vigore la mediazione obbligatoria introdotta dal Decreto Legislativo n. 28 del 2010 di riforma della materia, al 30 settembre scorso. (Fonte: Osservatorio nazionale Unioncamere)

Per promuovere una maggiore diffusione della cultura conciliativa e l’utilizzo delle procedure di conciliazione presso cittadini ed imprese, la Camera di Commercio, l’Ordine degli Avvocati e dei Commercialisti del capoluogo di regione sotto la supervisione del Tribunale di Bari, hanno convenuto, attraverso un protocollo di intesa, di costituire un punto informativo presso lo stesso Tribunale. A siglare l’intesa i presidenti Alessandro Ambrosi, Manuel Virgintino, Giorgio Treglia, e Maria Procoli, delegata dal Presidente del Tribunale, Vito Savino. Il soggetto attuatore dell’iniziativa è l’ente camerale barese. La firma dell’accordo è avvenuta in concomitanza con l’VIII edizione della Settimana Nazionale della Conciliazione che si tiene dal 24 al 30 ottobre in tutte le Camere di Commercio italiane.

«I dati diffusi in queste ore dall’Osservatorio nazionale di Unioncamere – commenta il presidente della Camera di Commercio di Bari, Alessandro Ambrosi – incoraggiano l’impegno che l’ente camerale barese ha assunto con l’intesa ed esaltano il ruolo della Camera di Commercio nella mediazione civile e commerciale, che può contribuire concretamente a rendere più snella ed efficace l'amministrazione della giustizia. D’altronde è un obiettivo richiamato nella recente lettera d'intenti dell'Italia all'Unione Europea. Con il protocollo d’intesa vogliamo sottolineare ulteriormente e rilanciare concretamente il ruolo della nostra Camera di Commercio nella regolazione di mercato, con molti vantaggi in termini di risparmi e riduzione del contenzioso presso i Tribunali. Avere un punto di riferimento, un info point, presso il Tribunale di Bari, gestito dai soggetti maggiormente coinvolti nelle attività di conciliazione ci è parsa una iniziativa intelligente per la divulgazione della cultura della conciliazione delle controversie civili, gestite da soggetti diversi dal giudice sia in fase preventiva, sia nel corso del giudizio stesso».

La copertura del presidio informativo verrà curata da un laureato in discipline giuridiche ed economiche, selezionato dalla Camera di Commercio di Bari nel rispetto delle normative vigenti, cui verrà assegnata una borsa di studio, della durata di 12 mesi, per l’importo di 12.000,00 euro lordi. Il bando di selezione verrà pubblicato a breve sul sito della Camera di Commercio di Bari.