7 dicembre 2019
Aggiornato 07:00
Una più efficiente gestione del mercato europeo in termini di trasparenza e legalità

I Registri imprese europei in rete dal 2014

A Bari, alla Camera di Commercio, la 27.a assemblea generale dell’European Business Registrer (EBR) 50 delegati da 26 Paesi

BARI - Una più efficiente gestione del mercato in termini di trasparenza e legalità. A favorirla, entro il 2014, la messa in rete dei Registri Imprese europei. Le informazioni sulle attività imprenditoriali di tutti i Paesi europei saranno disponibili on line (visure, bilanci, cariche societarie) e quindi accessibili a tutti.

E’ quanto è emerso stamani nella 27.a assemblea generale dell’European Business Registrer (EBR), di cui Infocamere è socio fondatore, ospitata dalla Camera di Commercio di Bari. E’ difatti in discussione a livello di Gruppo di Lavoro del Consiglio europeo una Direttiva sulla interconnessione dei Registri delle Imprese.

Cinquanta i delegati di 26 Paesi impegnati in queste ore a Bari nell’Assembla Generale dell’EBR, nata a Bruxelles nel 1998 come GEIE (Gruppo Europeo di Intesse Economico) da un’iniziativa del sistema camerale italiano, che ha anche espresso il primo presidente, il dott. Vito Giannella, di Bari, negli anni ’98-’99.

EBR ha realizzato la rete telematica tra i registri delle imprese di 26 Paesi in Europa, fornendo così al pubblico la possibilità di un accesso unico e multilingua alle informazioni ufficiali sulle imprese, gestite appunto dai Registri.