4 aprile 2020
Aggiornato 05:00
L'azienda si è trasformata in set per un giorno per una protagonista d’eccezione

Distilleria Caffo, un ciak con Maria Grazia Cucinotta

La storica azienda di Limbadi è stata il set di «La moglie del sarto», film diretto da Massimo Scaglione

CATANIA - Distilleria Caffo si è trasformata in set per un giorno per una protagonista d’eccezione: Maria Grazia Cucinotta. All’interno della storica azienda calabrese sono state infatti girate alcune scene di «La moglie del sarto», film diretto da Massimo Scaglione di cui Distilleria Caffo è partner della produzione. Sabato 15 ottobre la bellissima attrice ha recitato una parte del suo copione tra i locali aziendali. A fare da sfondo alle riprese sono state le botti che contengono il Vecchio Amaro del Capo, prodotto di punta dell’azienda. Tra le comparse di questo ciak anche alcuni dipendenti della Distilleria, che approderà sul grande schermo, facendo un balzo indietro nel tempo. La pellicola è ambientata, infatti, negli anni Cinquanta: Maria Grazia Cucinotta è la vedova di un sarto che bussa alle porte del Cavaliere Caffo nel tentativo di vedergli alcuni abiti da lavoro. Per Distilleria Caffo la presenza dell’attrice, della troupe e del regista si è trasformata in un occasione per festeggiare questo successo, ma non solo.

«E’ stata anche l’occasione per stare insieme ai nostri dipendenti in un modo diverso – afferma Sebastiano Caffo – noi siamo partner della produzione di questo film, ed è stato per noi un grande motivo di orgoglio poter essere parte di questa pellicola, in cui compariranno anche i nostri dipendenti».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal